PRIVACY AND SECURITY

TECNOLOGIA RFID. PRIVACY E SECURITY

La banda di operatività della tecnologia ISO 18000 opera su una banda assegnata al Ministero della Difesa. Di conseguenza, l’adozione di tale tecnologia risulta essere limitata agli scopi prototipali. La banda di operatività dei tag 13,56 MHz è invece libera.

Il decreto del Ministero delle comunicazioni del 12 luglio 2007, grazie alla collaborazione del Ministero della Difesa, che impegna la banda UHF per alcuni ponti radio a uso militare, ha liberalizzato le frequenze UHF comprese fra 865 e 868 MHz per le applicazioni RFID a uso civile. Il decreto permette l’installazione di apparati – sia indoor sia outdoor – con una potenza di 2 watt, espandibile a 4 watt con particolari tipi di antenna. Il problema della privacy sussiste nella misura in cui i tag contengano informazioni personali, senza adottare le misure minime di sicurezza prescritte dalla legge (identità nascosta, protezione dell’accesso, cifratura, ecc.). Concettualmente, un tag è assimilabile a una chiavetta USB leggibile a breve distanza, in alcuni casi senza un atto consapevole. Se il supporto non è protetto da password di accesso ai dati, se i dati contengono informazioni personali e se queste informazioni sono in chiaro, il problema del rispetto della privacy diventa reale.

(fonte: it.wikipedia.org)